Come Arredare Piccoli Ambienti?

Aggiornato il: 31 ott 2019

Il divano è uno dei protagonisti della zona living. Posizionalo sempre staccato dalle pareti, almeno di una ventina di centimetri. In questo modo, l’intero ambiente sembrerà più arioso. Mobili e complementi disposti a filo parete, infatti concentrano tutto lo spazio libero al centro della stanza, creando un indesiderato senso di pesantezza.


I tavolini da caffè sono un utilissimo alleato per i piccoli spazi. Le forme a cascata con elementi concentrici aumentano il volume nel quale sono posizionati, creando profondità. Il trucco in più? Posiziona i tavolini tra due poltrone o due divani, sempre con un piccolo margine di distanza tra i vari elementi. E una stanza mini, sembrerà molto più grande!Poco spazio? Sfrutta le pareti in verticale! In questo caso, armadi, librerie e scaffali giocano un ruolo primario perché colmano lo spazio verso l’alto e verso l’esterno, grazie ad altezza e profondità. Un’ottima idea per ogni ambiente, dalla cucina al soggiorno, fino alla camera da letto. Come sempre, attenzione a lasciare il giusto spazio tra pareti e arredi e a non riempire troppo i ripiani a vista, per non creare l’effetto disordine.

Un’altra soluzione vincente per ampliare una casa piccola? Gli specchi da parete alti, da appoggiare alle pareti come fossero mobili. Perfetti per valorizzare un angolo spento e creare profondità visiva. Posizionali di fronte a porte e finestre per aumentare notevolmente il senso di spazio, quasi a creare un ambiente virtuale.I lampadari a sospensione arredano dall’alto verso il basso, aumentando il senso di altezza della stanza. I più moderni arredano con leggerezza, valorizzando il resto degli arredi come tavoli da pranzo e divani. I classici chandelier, invece catalizzano l’attenzione in toto. Meglio quindi non esagerare con decorazioni e altri arredi, puntando a illuminare lateralmente la stanza con piccole luci e abat-jour.

5 visualizzazioni